Lo sconosciuto

Cerco ma non trovo tra le pagine della tua vita un perché, cerco tra i tuoi capelli di rame un odore ma non sento non capisco sono sconosciuto e un mercenario non per denaro ma per causa di forza maggiore. Poi penso per un attimo a Lucio “

Don Giovanni –Lucio Battisti

Non penso quindi tu sei
Questo mi conquista
L’artista non sono io
Sono il suo fumista
Son santo, mi illumino
Ho tanto di stimmate
Segna e depenna Ben-Hur
Sono Don Giovanni
Rivesto quello che vuoi
Son l’attaccapanni
Poi penso che t’amo
No anzi che strazio
Che ozio nella tournee
Di mai più tornare
Nell’intronata routine
Del cantar leggero
L’amore sul serio
E scrivi
Che non esisto quaggiù
Che sono
L’inganno
Sinceramente non tuo
(Sinceramente non tuo)
Qui Don Giovanni ma tu
Dimmi chi ti paga

Leggo tra le righe della tua bocca una frase d’amore ma poi il rifiuto i regali strappati gettati nel immondizia e i sentimenti volano via sono in vendita. E tutto diventa solo un illusione ed ho paura di questa mutazione ma ci sono abituato. Pugnalato, deriso umiliato. Mi avete tutti rinnegato e vi dico grazie.

Ricordo nonostante tutto il nostro motto di noi maledetti dal movimento anarchico di noi Simonetti la sera tutti insieme lo recitavamo come un mantra perché sapevamo di essere deboli nella nostra forza e sapevamo di aver superato la linea del fronte e tra di noi quasi sempre strafatti col Vangelo due parole “ anarchia o morte!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...