“Ogni giorno, aspettatevi la morte, affinché, quando sarà il momento, possiate morire in pace. La sventura, quando arriva, non è mai tanto atroce quanto si temeva… Compite ogni mattina l’esercizio di calmare il vostro spirito, e immaginate il momento in cui forse sarete straziato o mutilato da frecce, da fucilate, da lance e da sciabole, trascinato da onde smisurate, gettato fra le fiamme, colpito dal fulmine, travolto da un terremoto, precipitato in un abisso o sul punto di morire di malattia o per una circostanza imprevista. Morite col pensiero ogni mattina, e non avrete più paura di morire.”

— vMishima o La visione del vuoto (Tascabili Vol. 654) by Marguerite Yourcenar